Sono stanca. Molto. Ho deciso di chiudere il mio blog. Scusatemi. Franca Rame

Care amiche e amici, sono stanca. Molto. Ho deciso di chiudere il mio blog. Scusatemi. Un abbraccio a tutti
franca rame


Commenti

Penso che questo spazio sia più di un blog.
Omai è un archivio di vita vissuta, da te, da noi. Un diario prezioso ricco di notizie di questi anni, che ci hanno acompagnato. Anche solo farlo esistere ci renderebbe meno soli nello squallore di disinformazione. Uno spazio prezioso denso di notizie a volte passate altrove in secondo ordine. Lo spazio permanente di una donna, attrice, compagna, mamma, senatrice, autrice. Qui ci sono i tuoi penieri, i tuoi video, foto. Ci sono articoli con migliaia di letture. Noi ti siamo vicini, grande amica. E vorremmo che questo spazio restasse, sempre, a testimonianza della tua umanità, del tuo stile, del tuo esserci vicini.
Un abbraccio fortissimo. L'amico Fabio

 

Fabio ha ragione:questo spazio è molto di più di un blog;è storia,condivisione,pensiero.
Per me ha segnato la svolta della "presa di coscienza" di molte situazioni,ne ho fatto il mio rifugio nei momenti bui e il punto di forza da cui ripartire.E non credevo fosse possibile una ripartenza. Leggere i tuoi penseri e avere la possibilità di scriverti per me è come "parlarti" (e avrei tanta voglia di parlarti!) ; questo mi ha dato una grande carica finora. Io non so quali siano realmente i motivi che ti spingono verso questa decisione e non voglio neanche essere indiscreta entrando nel merito;ma sei preziosa Franca e, come Fabio,vorrei anche io che restasse questo spazio x sentirti vicina.Insomma:se avessi bisogno di una mano con il blog personalmente sarei onorata di poter essere utile,spero che tu possa ripensarci.Come tu stessa hai scritto una volta un blog può essere un'isola felice:ti prego,non privarCI e non privarTI di questo importantissimo spazio! Che ti voglio bene già lo sai,ma a me piace ripeterlo:
ti voglio bene Franca,ma proprio tanto.
baci
Daniela

 

Uno i genitori non se li sceglie, semplicemente capitano.
Ma le figure di riferimento le trova dove meglio crede.
Tu e Dario siete preziosi per l'uomo e il cittadino che sono diventato.
Resto sconvolto quando penso alla componente "anagrafica" e alla vostra sconvolgente attualita'.
Un abbraccio fortissimo e un consiglio: non mollare.
Piuttosto scrivi un post al mese ma continua a farlo.
Anto