Proposta dell'Italia dei Valori: Franca Rame presidente della Repubblica

dal sito di Antonio di Pietro:

Franca Rame presidente della Repubblica. L’Italia dei Valori proporrà e voterà una donna per la più alta carica dello Stato. Una persona che è sempre stata fuori dai giochi politici. La sua candidatura è un segnale di cambiamento in un Paese in cui le donne sono sempre state discriminate in politica, come si può facilmente riscontrare dal loro numero esiguo in Parlamento. In Italia nessuna donna e nessuna persona estranea alla politica è mai stata presidente del Consiglio o della Repubblica. Franca Rame ha entrambe queste caratteristiche, unite all’impegno sociale e all’onestà intellettuale.
La politica va cambiata a partire dalle persone che la rappresentano iniziando da una maggiore presenza femminile alla Camera, al Senato e nelle varie cariche amministrative. Inoltre, per un reale rinnovamento, si dovranno sostituire nel tempo i politici di professione che frequentano da decenni le aule parlamentari con cittadini “prestati alla politica”, con persone provenienti dal mondo reale di cui conoscono i problemi. Su questo punto in particolare presenterò una proposta di legge per limitare a due le possibili elezioni di un candidato.
Franca Rame presidente della Repubblica, un sogno per cambiare l’Italia.

Commenti

Franca,

non esagerare.

Con affetto
Christian Vettore

E dove sta l'esagerazione?

www.orchestrazione.it

pensate che bello (per esempio) essere rappresentati all'estero da Franca e Dario. grazie Di Pietro per questo sogno, non ci sono garanti della Costituzione più affidabili onesti e moralmente ineccepibili ...

Ha ragione!
Una donna capo dello stato sarebbe una buona scelta.
Ma forse sta esagerando.
Prima di lei potrebbero salire donne illustri come la Hack e Levi-Montalcini.

Signora Rame, non chieda troppo dagli italiani.

Saluti
Sally

...donne splendide, però la Hack è del '22 e la Montalcini è del 1909.
Per un impegno così stressante, per sette anni poi, credo ci siano candidate più "fresche" :-)
Franca è del '29, però da ciò che ha scritto, il ruolo di senatrice già le ha sconvolto un po' i ritmi, sarebbe un sogno averla come Presidente della Repubblica ma credo che, purtroppo, venga considerata (sbagliando) una persona "di parte" dalla maggioranza dei parlamentari.
Questa candidatura, alla luce di ciò che ha scritto Franca, mi sembra più un attestato di stima che una "reale" possibilità.

Quando ho risposto a "esagera" (dimenticandomi tra l'altro di sottolineare che in Italia non sono i cittadini che eleggono il Presidente della Repubblica!), non avevo letto con la dovuta attenzione il suo post: ma secondo lei, rispetto a Margherita Hack e alla Levi Montalcini, che cosa manca a Franca Rame?
Non è una "donna" o non è "illustre"?
Ognuno di noi ha diritto alle proprie opinioni, quindi, senza alcuna polemica - mi creda - mi interessa conoscere anche la sua...

Franca, dovunque vai ti sostengo! :-))
È proprio l'ora di avere una donna - e che donna - presidente della repubblica.
Per caso avete realizzato un banner (per Franca Rame Pres della Rep) da inserire nei siti e nei blog? Pensateci, credo non sia difficile, e darebbe grande visibilità alla cosa!

Ci stiamo organizzando...ma sarà davvero una "mission impossible"!

Non sarebbe male come idea? Ma secondo me non piacerà agli altri parlamentari? Potrebbe dare fastidio...

non credo sia impossibile sarebbe invece una svolta operata da un partito che mai come ora rappresenta un elemento di saggezza e affidabilità in un mare di confusione: FRANCA HA LO SPESSORE CULTURALE, CARATTERIALE, UMANO, DI DONNA per poter far questo ed altro.Faremmo bene ogni tanto noi Italiani a cogliere occasioni importanti per il bene comune. Non è utopia è ragionevolezza, saggezza spero che si gestisca questa partita con umiltà ma determinazione !! Il mondo ha bisogno di DONNE sagge !!!!!non solo l'Italia

Sono daccordo, non soltanto e' ragionevole ma e' veramente l'unica proposta accettabile tra quelle fatte fino ad oggi. Lanciamo una sottoscrizione popolare in rete!

Fino a questa mattina Franca Rame non sapeva assolutamente NULLA di questa notizia: la prima ad esserne sorpresa è stata proprio lei.
Credo anch'io che, purtroppo, sarà un'idea (di Di Pietro) che resterà tale senza concretizzarsi.
E dico PURTROPPO, perché Franca agli Italiani non ha mai chiesto niente, ma ha sempre dato: ha dato e pagato tanto.
Quindi, non vedo dove sia l'esagerazione, soprattutto visto che tra "i magnifici sette" in corsa per il Quirinale ci sono Casini, Pera...
Non è forse quella la vera esagerazione che mette a durissima prova la nostra pazienza?

Sinceramente dopo le perplessità da senatrice, figurarsi poi se Franca facesse il presidente della Repubblica. No, no, Franca ti preferiamo nella piena salute psicofisica. Comunque l'idea di far salire al Quirinale una donna sarebbe un buon segno di cambiamento, ma siccome i nostri politici sono quello che sono, non ci sarà granchè cambiamento per cui immagino che metteranno il solito vecchiaccio. A me sarebbe piaciuta la Finocchiaro, data la competenza in materia di giustizia, ma al massimo, proprio all'apice del rivoluzionario per questa coalizione, ci metteranno D'Alema.
Stefania
http://fronesis82.splinder.com/

Che accada! :D

FRANCA RAME PRESIDENTE
FRANCA RAME PRESIDENTE
FRANCA RAME PRESIDENTE
FRANCA RAME PRESIDENTE
FRANCA RAME PRESIDENTE

Magari veramente, è un utopia che mi piacerebbe veder realizzata, anche se non averti in senato a votare per noi un po' nun me piace...

In bocca al lupo

L'Anomalo
http://crazymike.splinder.com/

Gentile Franca,
l'idea di un presidente della Repubblica donna non è da accetare aprioristicamente...altrimenti anche la Santanché potrebbe diventare la rappresentante dell'Italia...non so se mi spiego!
Quello che volevo dirLe e che ci piace non perché donna, ed è arrivato il tempo di eleggere un presidente donna, ma perché sarei fiero come cittadino italiano di farmi rapprentare da Lei!
Un enorme in bocca al lupo.

Fiera,ma che dico,FIERISSIMA di poter essere rappresentato da la mitica Franca Rame!

... Lasciate ogne speranza, voi ch'intrate ...

Ebbene sono tornato sul sito dopo un po' di giorni ed ecco una buova bellissima sorpresa. Franca Rame Presidente della Repubblica italiana, sarebbe ottimo. Ho pensato spesso in questi giorni al nome di una donna, ma chissa' perche' forse colpa degli effetti perversi dei telegiornali, non che la Bonino sia perversa, mi veniva alla mente solo il suo nome. Quando ho seguito le votazioni al senato per la presidenza ad un certo momento mi sono chiesto che fine avesse fatto Franca Rame, poi l'ho vista mentre votava. Non so se e' successo anche ad altri, ma Franca Rame me l'ero persa di vista. Ora questa sorpresa, pero' la proposta mi pare poco pubblicizzata, perche' i telegiornali non ne parlano? La proposta e' da sostenere, per avere finalmente una rappresentante del popolo intelligente e disinteressata, oltre che bella di corpo e d'animo. Ciao.

"C’è una proposta di legge di iniziativa popolare:
occorrono 50.000 firme per cambiare la Rai e il sistema radiotelevisivo.
Una sciocchezza per voi blogger.

L’iniziativa è di Perunaltratv, sul suo sito ci sono tutte le informazioni.
Non fate scherzi, firmate, firmate, belin!

I censurati d’Italia si ritroveranno a Milano in giugno, di nascosto. Ci sarò anch’io. I censurati a pagamento, esistono anche quelli, non parteciperanno e forse è meglio così.
Essere stato censurato diventerà un attestato di merito. Come aver fatto il partigiano. Solo i censurati potranno andare in televisione. I non censurati saranno invece censurati...

Tutti i dettagli nella lettera degli Amici di Beppe Grillo di Milano:

“Ci siamo attivati per la raccolta di firme Perunaltratv e come filo conduttore abbiamo organizzato un primo evento. L'evento si terrà il 7 giugno a Milano ore 21 presso la sala Unione in Porta Venezia (500 posti) e si intitola ITALIA IMBAVAGLIATA. Abbiamo invitato molti censurati alcuni hanno aderito altri fanno orecchie da mercante altri vogliono essere pagati....una vera vergogna. Pensa che uno di loro ha aderito subito, ma quando invece dell'hotel gli abbiamo proposto una sistemazione più semplice non ha più risposto....Proprio loro che dovrebbero essere i primi a sostenere queste battaglie che duramente portiamo avanti con le nostre sole forze e denari.
La stessa Franca Rame fa la prima donna e non ci dà nessuna conferma, colei che tante promesse scrisse durante la sua elezione....blech!
Di Pietro invece rimane un grande uomo lui ci sarà (ovvio se qualche impegno in Senato non lo chiama urgentemente), ci sarà Marco Travaglio e Barbacetto giornalista di Diario. Tana de Zulueta anch'essa se non avrà richiami dal Senato ci sarà...”
Antonella e Valeria degli Amici di Beppe Grillo di Milano

SIGNORA RAME NON CI DELUDA..VADA ANCHE LEI A QUESTA MANIFETSAZIONE IL 7 GIUGNO, PER FAVORE...

Non so se qualcuno ha seguito la recente situazione che si è venuta a creare nelle ultime ore tra Franca Rame ("colpevole" di una battuta su Storace - che, di fatto, battuta non è - apparsa anche sul Corriere della Sera) e Rita Levi Montalcini (che si è precipitata a telefonare la sua solidarietà all'ex ministro della sanità, suo grande amicone e generoso benefattore per la ricerca sul cancro. Sic.
La "destra", tutta compatta come sempre, da Alemanno a Gasparri, da Butti a Ignazio La Russa oggi si è affrettata a mitragliare comunicati stampa per renderci partecipi dei loro sdegno: Franca Rame mediocre artista...Franca Rame mi fa venire la nausea...Franca Rame deve tornare a casa...è una vergogna...
E' una vergogna?
Ma non è una vergogna che Dell'Utri sia ancora in Senato a rappresentare l'Italia? Non è una vergogna che Previti (che finalmente - anche se per poco - vedrà il sole a quadretti) sia stato eletto ANCORA con questa bufalata di legge elettorale?
E non è una vergogna che un premio Nobel come la Montalcini non solo non appoggi e non condivida l'atteggiamento di persone come Franca Rame, ma addirittura "si scusi" con un individuo come Storace che da ministro della Salute ha firmanto il decreto (previsto dalla finanziaria partorita dalla mente diabolica dei suoi compagni di merende) che ha stanziato 100 milioni di euro per la ricerca oncologica: di questi soldi - soldi dello Stato, quindi NOSTRI soldi - più della metà sono stati regalati a società private, controllate da Banche e Assicurazioni, dove figurano nomi conosciuti...Veronesi, Angelucci, e persino il fratello e la cognata di Gianfranco Fini (che si è ben guardato dal fare comunicati).
E bravo Storace! Fai lo splendido con i tuoi giochini elettronici e con i nostri soldi e hai il coraggio di offenderti se qualcuno te lo dice. Bravo tu e tutti i tuoi balilla che ti difendono.
E brava anche la Montalcini: il dubbio ce l'avevo, ma adesso me lo sono tolto del tutto.
Povero Senato! Povera Italia!...e povero anche il cavallo!

E' stato condannato un innocente.
L'avvocato Cesare Previti, dopo la condanna della Cassazione, si è dimesso, dimostrando un atteggiamento e una condotta lodevole, da deputato, fra l'altro appena rieletto, e si è presentato di sua sponte a Rebibbia.
Ma non avendo telefonato, è arrivato in anticipo, in quanto non era ancora stato comunicato al carcere l'arresto; ha dovuto perciò bussare per mezzora prima che qualcuno si degnasse di rispondergli al citofono.
Pronto per le foto segnaletiche di rito Previti ha stupefatto gli agenti consegnando delle fototessera che si era fatto nel tragitto da casa al carcere passando per la stazione Termini; successivamente quasi con aria colpevole ha aggiunto: "se non è troppo fastidio mi sarei permesso di portare delle analisi sanitarie del mio medico di fiducia" mostrando in contemporanea 2 tomi rilegati in pelle contenenti i disturbi fisici e psicofisici dal parto a 2 ore prima.
Dopo essersi scusato per non aver portato niente da offrire alle guardie carcerarie(giustificandosi però che a breve sarebbe arrivato Attilio Pacifico con specialità tipiche campane preparate dal ristorante'da Ciutti'), con spirito di sottomissione si è autoamanettato e si è fatto indicare la cella che ha raggiunto da solo. Non appena varcata la soglia della sua nuova dimora si è chiuso la porta alle spalle stando attento di non causare cigolii inutili e fastidiosi per poi passare la chiave attraverso l'inferiata.
Fortunatamente uscirà entro il fine settimana per grazia della cosiddetta ex Cirielli che assegna gli arresti domiciliari a chi ha compiuto i 70 anni.

Commenti dall'alta dirigenza di forza italia: o cesare, siamo tutti con te.

Dal mondo rosso: Magari..

www.orchestrazione.it

Gent. ma Sen. Franca Rame,
Leggendo il blog di Beppe Grillo mi sono imbattuto nell'ultimo post sulla proposta di legge per riformare la tv di stato. Sono stato sorpreso quando nella lettera degli "Amici di Beppe grillo" la citano per non voler partecipare.
Confidando in una sua risposta le porgo Cordiali Saluti.

Penso che se Franca non abbia risposto ciò NON significa che non ci vuole andare, forse certe persone si sono svegliate tardi e vorrebbero che il loro 'dinamismo' nella sete di cambiamento sia di tutti, magari non contando che c'è chi fa e si muove da anni senza fare tanto il galletto.
Il guaio a mio parere rimane sempre quello che alcuni hanno un'idea, un ideale od un progetto e abbassano la testa come arieti per farsi spazio e per portarli avanti, senza porsi dubbi o ricercare il confronto.
Questo vale indipendentemente dalla fede politica e dalle battaglie.
Franca l'ha detto più volte che sta cercando di ambientarsi e di calarsi al meglio nel suo nuovo ruolo e ritengo che debba concentrare molte energie per farlo bene.
Seconda cosa, solo su questo blog han cominciato a fioccare molte richieste di aiuto, di partecipazione, di ascolto. Non oso immaginare poi le persone che quotidianamente incontra.
E tutto il resto del continuo lavoro che, forse chi non fa teatro non percepisce (che come ho già detto è già nel caso specifico fare anche politica), non è certo un giochino da salotto e impegna anch'esso energia, ricerca, confronto, costanza etc.
Penso sia umano non ricordarsi di tutti coloro che chiedono di continuo qualcosa.
E' giusto ricordarle una richiesta.
E' superficiale aggiungerci il bleah, solo perchè su un numero tendente all'infinito di cause perorate ad una ci si è dimenticati di rispondere.
Di Pietro fa il suo mestiere.
Franca e tanti altri a mio umile parere molto di più.

www.orchestrazione.it

Concordo pienamente con quanto hai scritto. Da ex degli amici del meet-up di Milano, leggere quella cosa sul blog di beppe mi ha fatto incazzare, se non altro perchè non si "offende" una persona come Franca di passività, proprio lei che alla sua età scende sempre ancora in piazza e ha più energia di tutti i 20enni che conosco. Bhe sta volta i ragazzi del meet-up di Milano hanno toppato di presunzione.

Michele Martini ex Organizer del Gruppo e ora solo un ragazzo attivo tra tanti, chiede scusa per loro.
http://crazymike.splinder.com/

Perchè ex?E' stata una tua scelta?

www.orchestrazione.it

si una mia scelta ormai di dicembre, quindi nulla centra con questa storia.
Ciao
Michele

Hai provato a far notare ai tuoi ex colleghi del meet up che forse han un po' esagerato nel modo di esprimersi?cosa ti hanno risposto?

www.orchestrazione.it

Non penso proprio che Franca Rame sia il soggetto giusto contro il quale indirizzare degli attacchi, in quanto è stata sempre censurata, dalla destra e dalla sinistra.
Se non è andata a queste manifestazioni probabilmente ha promesse più importanti a cui tenere fede. Tra l'altro questi sono giorni di fuoco per la politica, domani si vota per il Presidente della Repubblica e a quanto pare non si sono ancora messi d'accordo per un nome.

Tanto per informarvi - cari amici "ramisti" - vi copio qui la mail che ho inviato ad Antonella degli Amici di Grillo di Milano:
"
Ciao Antonella! ho letto sul blog di Franca Rame e poi direttamente su quello di Grillo " La stessa Franca Rame fa la prima donna e non ci dà nessuna conferma, colei che tante promesse scrisse durante la sua elezione....blech!"
Credo che Franca Rame non sappia niente di questa iniziativa perché è a Roma e da più di una settimana non ha il computer e fino a dieci minuti fa non aveva nemmeno il telefono fisso, quindi non può collegarsi a internet.
Se l'iniziativa di cui parlate le è stata comunicata via mail senz'altro non l'ha vista!
La posta da smaltire (ultima verifica!)consisteva in 534 messaggi "in giacenza" e solo un centinaio sono stati "evasi".
Ti dispiacerebbe, per favore, mandare al mio indirizzo quello che già avete mandato a lei? Così almeno gliene parlo: so che si sente spesso per telefono con Sabina Guzzanti, Marco Travaglio,ovviamente Di Pietro.... ecc....ecc... e dubito fortemente
che - qualora ne fosse a conoscenza - non voglia dare la sua adesione!
Dire poi che fa la prima donna....bè...conoscendola....mi sembra davvero eccessivo. Non vi sembra di esagerare nel tranciare giudizi così affrettati?
.....................
Comunque aspetto nuove!
.........grazie mille!
"
Adesso aspetto!

Ho seguito l'esempio di Antigone e dopo aver letto post e commenti del meet up di Milano, mi son sentito di lasciare un pensiero che riporto (se qualcunaltro volesse leggere i post del meet up l'indirizzo è: http://beppegrillo.meetup.com/1/?gj=sj6)

Sono avvilito e davvero rattristato per come è stata citata Franca Rame in quell'email passata a Grillo.
Sento che il fastidio più grosso l'ho provato non tanto per il fatto di veder accusata Franca Rame di chiamiamolo 'assenteismo', ma soprattutto quel bleah finale di schifo.
Schifo per Franca Rame? Ma perchè? Per quale logica di rabbia?
Jacopo ha già risposto nel suo blog, ma mi sento di dire un paio di cose, dato che la discussione ho notato in alcuni commenti di questo post mi è sembrata alquanto superficiale e giustificativa.

Prima di tutto Franca ha 70 anni e si spacca il culo insieme al marito da molto più tempo (senza nulla togliere al nostro grande e amato comico)di Grillo nel sociale e per il sociale, nel civile e per il civile, nella cultura e per la cultura, etc.
Chi di voi c'era quando scendeva in piazza lei & familiy?

Ora Franca è diventata parlamentare, spinta da un'acclamazione collettiva e da persone che desiderano una donna 'per bene' e fuori dalle logiche politichesi in senso stretto.

E' stata eletta; come è nel suo animo, ha apertamente ammesso(perchè di un essere umano stiam parlando), di aver difficoltà a capire come svolgere al meglio questo compito. Perchè al contrario di tanti quando dice, fa, muove qualcosa lo fa con tutta se stessa. Onestamente.

Senza nulla togliere alle brillanti iniziative dei ragazzi e ragazze del meet up e alla loro/vostra/nostra voglia di cambiare, di mostrare, di comunicare, etc..penso sia doveroso non giocare, come 'quelli' che diciamo di disprezzare, con le parole.

Non essere diplomatici significa mancare per forza di rispetto ad una persona?

Non essere diplomatici significa disonorare la vita di una persona che è stata umiliata barbaricamente con lo stupro perchè proponeva delle idee, dei valori, degli ideali e denunziava le ingiustizie?

Non essere diplomatici significa che se uno non ci risponde o fa altro è automaticamente bersaglio dellanostra rabbia?

Se non essere diplomatico significa questo allora per quanto mi riguarda preferisco essere diplomatico.

Ragazzi, ricordatevi che la rabbia di ciascuno non deve mai prendere il sopravvento sulla propria volontà e lucidità.
Grillo quando parla al pubblico mostra la sua rabbia, ma è veicolata dal suo essere professionalmente un attore-comico.

Per cambiare le cose bisogna anche urlare, ma al momento giusto, non sempre, non solo perchè non si riesce a farsi più capire, ma soprattutto perche non si riesce più ad ascoltare gli altri.

www.orchestrazione.it

Ho visto anche il post Iacopo Fo. Posso capire che in questo momento sia "abbastanza" ( e forse di più) impegnata. La mia era solo una domanda sorpresa per quella gratuita accusa. Non ho niente contro Franca Rame, anzi credo che attualmente sia una o la parlamentare più seria che sieda in Parlamento.