SONDAGGI: CROLLA IL CENTRODESTRA AL 35%. GIU' ANCHE LA LEGA. CSX AL 44%

Crolla la fiducia nel governo dopo la tribolata estate della maggioranza alle prese con una manovra economica cambiata in continuazione. E così nel sondaggio pubblicato oggi dall’Atlante Politico di Demos per repubblica.it si registra un vero e proprio tonfo di Pdl e Lega, e dei loro leader Bossi e Berlusconi. Al contrario il centrosinistra (Pd, Idv e Sel), pur non approfittando al massimo delle difficolta degli avversari, guadagna punti sul centrodestra: da +6 di giugno a +9% nelle intenzioni di voto.

 

Tonfo di Pdl e Lega

A contribuire alla debacle del centrodestra sono state la girandola di correzioni alla manovra e i nuovi scandali politico-giudiziari di Berlusconi. Il governo è così passato dal 27% di consensi al 22, Tremonti dal 55% al 38. Molto dei loro vecchi sostenitori si dicono incerti o orientati all’astensione.
Così il Pdl è al 25,3%, la Lega al 9,8.

 

Cresce l’Idv

Le previsioni di voto vedono così il centrosinistra al 47%, contro il 27 del centrodestra. Ma al contempo è cresciuta la percentuale degli incerti o di coloro che prevedono la vittoria di una terza coalizione: 25%.
Nel centrosinistra il Pd resta il primo partito al 29,5%, seguito dall’Idv (in grande crescita) al 9,2% e da Sel (in calo) al 5,3%.
Stabile il Terzo Polo con fli al 3,3% e l’Udc al 7,4.

Fonte salvagente.it