Al Piccolo l’ultimo saluto di Milano a Franca Rame

Milano rende omaggio a Franca Rame al Piccolo Teatro, luogo dove iniziò la sua avventura artistica con Dario Fo. Dalle 11 di domani mattina, giovedì 30 maggio, e sino alle 9 di venerdì (quindi anche nella notte) nel foyer del Piccolo Teatro Grassi di via Rovello sarà possibile salutare la straordinaria donna, attrice e protagonista di tante battaglie civili.

Il feretro sarà poi accompagnato per l’ultimo saluto, la mattina di venerdì, al Teatro Strehler di Largo Greppi, dove alle 11 verranno ricordati la vita e l’impegno di Franca.

 

Pubblicato il 2013-05-29 ore 18:37:18


Commenti

ho appena visto un video nel quale questa donna immensa interpretava un monologo nel quale raccontava di una donna stuprata. Questa è stata la sua risposta al più ignobile dei crimini che un uomo possa commettere contro una donna e che lei stessa aveva subito pochi anni prima. Ora c'è solo il silenzio, ma una persona così merita tutto il nostro rispetto e il nostro amore. Sentite condoglianze alla famiglia Fo.

CIAO FRANCA, CIAO BELLA CIAO, CON LO SGUARDO DELLA MEMORIA, SONO ALLA PALAZZINA LIBERTY, TI VEDO ACCANTO A ME MENTRE M’INSEGNAVI CON SENTIMENTO E PASSIONE I GESTI E I MOVIMENTI PER UN TEATRO POLITICO POPOLARE, E, LUNGO IL TEMPO, ORA, CON UN TEATRO DI DONNE, DI PAROLA, DI NARRAZIONE AL FEMMINILE, DI SCENA, CON GRANDE AFFETTO FACCIO GIROTONDO, ATTORNO A TE, CON TUTTE, PER UN CARO SALUTO E ABBRACCIO INFINITO.
Carla Cella

Sono desolata.
Mi ricordo Franca alla Palazzina Liberty, appena occupata. Contenta, attiva, orgogliosa in quell'edifico dove non c'era niente, nemmeno i servizi igenici... con Dario che provava nel vasto spazio oppure sempre lì, Lei che spiegava Soccorso Rosso a noi, che riempivamo e strabordavamo dal prato circostante...o Dario e Franca a Londra, al National Theatre, al Riverside pieni di gente acclamante...

Forza Dario.

Beatrice Tavecchio

tutte noi oggi indossassimo il nostro abito rosso più bello, in fabbrica , in ufficio, a scuola e a casa, per omaggiarti, salutarti e prendere l'impegno di portare avanti le tue lotte... ci siamo appena sfiorate noi due, ed ho percepito la tua fragile forza , di leonessa ferita ma non sconfitta, vinta ma non convinta.....
ciao Franca, buon viaggio

La saluto Franca,con tanto smarrimento perchè non so se sarà facile trovare un'altra donna come lei:speciale ai miei occhi e a quelli di tanti uomini e donne come me.E' stata e sarà sempre un punto di riferimento per il suo coraggio e impegno.Ieri sera,dopo averla salutata al Piccolo Teatro ho pensato con rammarico che a volte desidererei che alcune persone fossero immortali... ma in fondo Lei lo è nel mio cuore. Un bacio Franca e un forte abbraccio alla sua famiglia.

Anche tu Franca sei dovuta andare, anche se non ci hai lasciati soli, ci sentiamo abbandonati ugualmente. Il frammento più bello e colorato di quello scudo, che protegge la coscienza italiana e gli da il tempo di vedere chi ci colpisce dall'altra parte, si è infranto rovinando a terra; senza però mai piegarsi o sbiadirsi. Ti prego bellissima donna e mente, non raccontare ai compagni Nilde, Enrico e partigiano Pert come noi siamo sbiaditi.
Ciao Franca, grazie di avermi donato delle ragioni ideali con il mezzo più alto, dolce, tremendo e gioioso quale il Teatro è.

Sono davvero triste oggi. Sono in Irlanda e non posso essere vestita di rosso a salutare una donna grande. Arrivederci, Franca, e grazie di tutto.

ciao Franca.
sono venuta col cappottino rosso a darti l'ultimo saluto... non ero poi del tutto a mio agio così rossa, sentendomi chiamare "compagna" da Jacopo, tra pugni alzati al canto dell'Internazionale... Io, che non sono comunista, anche solo per ragioni anagrafiche (anche se ho visto facce ben più giovani della mia intonare al Che lì davanti al Piccolo) e che sono pure cattolica...
ma la tua passione e il tuo amore anch'essi rossi (e di un rosso che include e fa sentire tutti a proprio agio... come sapevi fare tu) erano da celebrare e da salutare come si conviene e come avevi chiesto tu, che hai saputo dare molto con estrema generosità a tanti, me compresa, che ho studiato il tuo teatro da lontano, per non essere "coinvolta", e poi, a cose scritte, sono stata sopraffatta dalla tua onestà intellettuale e dalla tua umanità, cortese e ironica, da una vera e propria (e quanto mai sorprendente) gratitudine per quello che ti sembrava avessi capito del tuo lavoro e di te, che davvero hai lasciato un segno importante con le tue lotte, la tua vita, il tuo teatro, un segno che il rosso che ha invaso il cuore di Milano stamane testimonia. Ciao, Franca!

Amo le donne, tutte, anche quelle un po’ stronze, che trovi sul posto di lavoro o in altri luoghi imbandierate di certezze…, peccato, mi dico a volte, non essere lesbica.
Ma questa è un’altra storia.
E ti ho cercata, nelle parole degli altri, nelle tue, per ricordarti, non lo faccio mai con i personaggi pubblici, ma solo per coloro che sono il mio privato.
L’ho fatto con mio padre, quando è morto, regalandogli un poesia, di quelle che si mettono sulla lapide, no anzi, atipica per una lapide, ma è lì, vicino alla sua foto.
L’ho fatto con te, non so perché, tutto il parlare dello stupro, ad un certo punto mi ha stomacato, nei termini in cui alcuni lo hanno trattato, e forse perché di te è l’unico spettacolo che non sono riuscita mai a guardare.
Mi faceva male, dentro.
Anche se il tuo insegnamento era anche quello bisognava riuscire a condividere per elaborare, denunciare, non ci sono mai riuscita.
Nel mio lavoro condivido molto i dolori delle donne, delle madri, ma questo è sempre stato troppo per me.
Non sono mai riuscita ad entrarci dentro, o elaborare o condividere.
La cosa che ho continuato a pensare, oltre alla percezione di essere rimasta orfana di una madre, di quelle sconosciute, che nelle loro parole, nelle azioni e capacità di condivisioni, sono più conosciute e intime di quelle vere, è stato il pensiero che non potevi rimanere l’unica e lasciare orfana le mie bambine, le mie alunne, queste nuove generazioni.
Generazioni che si trovano sempre più sole, perché questo cerchio, che una volta conteneva tutte le donne diventa sempre più piccolo.
I miei bimbi mi guardano stupiti quando dico che ho avuto tante madri.
Ma più leggevo di te, e più la percezione che saresti rimasta nel passato, con le tue azioni e il futuro senza un’altra te, diveniva netta.
Poi ho letto il saluto e il ricordo di Marco Travaglio, così quotidiano, così normale, intimo.
Spesso non amo le parole di Travaglio, le trovo feroci, forti per me.
Poi un tuo pezzo sul prurito senile.
Non sono in avanti con l’età, ma la malattia che ha aggredito il mio corpo, mi porta a prendere molte medicine che provocano un prurito, alle volte, insopportabile.
E mi sono immaginata lì, in questa piazza da te descritta, a grattarmi con tutti gli altri, chiedendomi se mi avreste mandato via per l’età.
Poi ho pensato che tanto io i miei 47 anni li porto male, anzi la mia malattia se li è portati via, ma i miei 70 anni li porto bene.
E voi non sareste stati così fiscali.
Ed è stato un attimo, mentre ridevo con tutti voi, e la mia mente immaginava questa piazza, sempre più gremita di esseri grattanti, lì, ho sentito il futuro entrarmi dentro, sono albero, e le radici entrare potenti nel terreno.
La stessa cosa ho provato alla morte di mio padre, la stessa immagine,
forte e potente, tutto ciò che lui era è entrato in me, per essere futuro.
Grazie, alle volte è necessario capire cose già capite.
E mi stupisco meno avendo capito, che questa sensazione e visione non sia privilegio di amore privato.
Non esistono eredità o nuove persone per combattere battaglie nuove, vecchie battaglie.
E’ accogliere e diventare futuro, per noi, per gli altri, con dentro la vita di chi è andato, lasciando il sassolino da raccogliere, prenderlo, e lasciarlo, il sassolino, al momento giusto.
Grazie. Per averci donato un sassolino da raccogliere.

La notizia della tua morte mi ha profondamente addolorata. Ho letto ricordi di chi chi ti voleva bene. Ho rivisto brani delle tue performance teatrali. Mi mancherai, ti ho voluto sempre bene. Sei stata un esempio, combattiva, piena di passione, che si batteva per le giuste cause solo perchè erano giuste, come ha ricordato tuo figlio alla tua commemorazione.
Ho una bimba di tre anni, alla quale scrivo un diario e in quasti giorni le ho parlato di te; anche lei imparerà ad amarti. Sei stata un grande donna e artista, una personalità illuminante. La tua commemorazione pubblica è stata bellissima, in particolare mi ha colpito tuo figlio, parlava di te e delle tue battaglie vinte in modo accorato, la voce interrotta dal pianto, gli mancherai moltissimo... e poi le donne presenti, il rosso, "Bella ciao" che ti ha accompagnata..... è stato un commosso e appassionato saluto. Ora siamo tutte più sole. Ti voglio bene. Un sincero abbraccio a Jacopo e a Dario

Amazing post! If you are looking for best assignment writing service so, don't worry! Nursing essay help offers to get high quality writing service by professional writers in very reasonable prices.
 

buying real estate in Hungary       .....  Usually, I never comment on blogs but your article is so convincing that I never stop myself to say something about it. You’re doing a great job Man, Keep it up.

I found your post interesting to read. I cant wait to see your post soon. Good Luck with the upcoming update.This article is really very interesting and effective.       cleaning services York  ....   end of tenancy cleaning Cambridge   

   Nice Article Thanks for share this.      mortgage broker Bristol

Among other courses, business ethics research writing services has become popular since students seek Ethics Essay Writing Services and ethics assignment writing help services. 

Gangaur Realtech is a professionally managed organisation specializing in real estate services where integrated services are provided by professionals to its clients seeking increased value by owning, occupying or investing in real estate.  cupom amazon

Wonderful blog post. This is absolute magic from you! I have never seen a more wonderful post than this one. You've really made my day today with this. I hope you keep this up!  온라인카지노

I rarely invested my time in an article but this one is an exemption since the content is very interesting. Thank you for sharing! contact us now

I can see that you are an expert at your field! I am launching a website soon, and your information will be very useful for me.. Thanks for all your help and wishing you all the success in your business.
Short links

Franca Rame is a great women and she does so many good things during her life and I'm hoping that someone from that constitution will continue her legacy. Check this amazing game that I am currently playing right now - breed monsters in this game and you will surely increase the power of your base, you can also participate in some clan wars where you can lead the alliance to defeat the opponents territories and monsters! Also check this prodigy math game where you need to solve math puzzles and problems to gain points and win the game

This is such a wonderful source of information, please see my business links below:

Stockport Removals | Rubbish Removals Rochdale | Artificial grass installation

 

awesome stuff, see stories here

Outlines of your eyes and visions of you Girl, I think I need a minute To figure out what is, what isn't These choices and voices, they're all in my head .Sometimes you make me feel crazy. 1v1 lol slope unblocked

I never got around to reading this book which is free on pc now. Everybody and their mothers were recommending it to me but I was just too busy to just pick it up find a nice nook and just read it for the entire day. But with the pandemic still at large, I finally have time to read this. I will read all the books in the series in one go so that I don’t have to wonder what will happen next every time I finish a book and don’t click the homepage of the website.